Zuppa del Contadino Indiano, con Mais.

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Ottobre e’ il mese quando si taglia il mais.
Dopo che sono passati e hanno tagliato e raccolto tutto, di solito si puo’ andare nel campo a piedi per raccogliere le pannocchie sfuggite alla macchina, dalle parti mie questo si chiama “spigolare”.

Quindi se vi capita di avere qualche pannocchia di mais, sgranellatelo facendo caso al vermetto che di solito e’ presente, questo e’ normale, io lo butto nell’umido e gli do’ una chance di soppravivenza.

I granelli di mais poi li metto a bagno e li sciacquo un po’ e poi li lascio a mollo un giorno o due magari cambiando acqua dopo un giorno.
L’ultimo giorno, a parte si mette a mollo quello che avete di secco: ceci, lenticchie, piselli, orzo, farro, fagiolini, insomma la roba a cui basta una giornata, di solito il mais quando e’ secco ha bisogno di due giorni e piu’.
A questo punto si mette il mais nella pentola a pressione, si copre con due dita di acqua e si porta ad ebollizione, da quando fischia gli si da’ almeno 25 minuti poi si spegne e si aspetta finche’ la pressione e’ andata giu’ abbastanza da aprire, in tutto questo tempo lui continua a cucinare ma si risparmia gas.

Quando si puo’ aprire si svuota la pentola in un contenitore, poi con il frullatore ad immersione si sminuzza tutto il mais. Questo e’ un passo importante perche’ il mais altrimenti sembra gommoso, comunque io ne mangio sempre un po’ cosi’ com’e condito con olio/aceto/sale/pepe.

Mentre si frulla il mais, fate soffriggere della cipolla nella pentola a pressione, senza il coperchio naturalmente, quando e’ ammorbidita aggiungere i seguenti ingredienti:

Tutti i legumi (ceci, lenticchie, piselli ecc ecc) dopo averli sciacquati e scolati dalla maggior parte dell’acqua.
Pomodoro, se ne avete mettetene anche secco tagliato a tocchetti e anche crudo o salsa, insomma tutto il rosso che avete, non tantissimo ma parlo di varieta’, a parte il concentrato che aggiungerete dopo.
Poi aggiungete cumino, curcuma, un poco di peperoncino e un tantino di basilico.
Io metto anche un poco di quel preparato che vendono gia’ pronto per gli spaghetti aglio olio e peperoncino. Se volete, anche riso.
Sale e pepe.
Aggiungete acqua a coprire e due e tre dita in piu’. Chiudete con il coperchio e dategli 15 minuti di pressione con il fischio.
Quando si puo’ aprire di nuovo, aggiungete il mais sminuzzato e un poco di concentrato di pomodoro, mescolate bene ed e’ pronto cosi’.
Volendo non ci si mette il curcuma/cumino e lo potete fare mangiare a chiunque.

Questa ricetta sembra il mangiare antico d’altri tempi, quasi del medievo


Per piacere facci un favore: clicca il mi piace! Grazie a chi lo fa! CiaooHei tu, ciao! Ci fai un favore grandissimo? Se ti e' piaciuta la ricetta, potresti schiacciare il 'mi piace/Like' ? Ci aiuteresti un bel po'! Grazie, ciao ciaooo :)

I commenti sono chiusi