Coniglio alcolizzato

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Ingredienti per 4 persone:

1 coniglio di media grandezza, 1 piccola cipolla, 1 costa di sedano, 2 carote, 1 gambetto di rosmarino,  2 foglie di salvia, 2 spicchi d’aglio, 30 g. vodka, 30 g. whisky,30 g. brandy, 30 g. mirto rosso, 100 g. vino rosso, 1 dado, olio e sale q.b.

Preparazione:
Lavare accuratamente e poi sgocciolare bene il coniglio precedentemente tagliato a pezzi  aiutandosi con un  trincia-pollo e facendo attenzione a non sbriciolare le ossa.

Preparare dentro una ciottola il miscuglio di tutti gli ingredienti alcolici aggiungendovi la cipolla, il sedano,  l’aglio tagliuzzati, la carota tagliata a rondelle, il rosmarino e la salvia e il sale q.b. metterci dentro il coniglio assicurandosi che sia ben coperto dal liquido e lasciarlo riposare in frigo per 24 ore.

Togliere il coniglio dal liquido e farlo sgocciolare bene in un colapasta, asciugarlo e infarinarlo
quindi rosolarlo leggermente e tenerlo da parte in un piatto; nel frattempo in un altro tegame rosolare leggermente le verdure sgocciolate e aggiungerci il coniglio e il liquido che è rimasto nel contenitore  (eliminare rosmarino e salvia).

Cuocere lentamente fino a raffinare completamente il liquido alcolico, poi aggiungere un pò d’acqua e un dado e regolare di sale, continuare la cottura fino a che si rende necessario.

Buon Appetito!!!


Per piacere facci un favore: clicca il mi piace! Grazie a chi lo fa! CiaooHei tu, ciao! Ci fai un favore grandissimo? Se ti e' piaciuta la ricetta, potresti schiacciare il 'mi piace/Like' ? Ci aiuteresti un bel po'! Grazie, ciao ciaooo :)

4 Risposte to “Coniglio alcolizzato”

  1. Homer Perkins ha detto:

    Mettere il latte e l’acqua in una casseruola; aggiungere il burro e lo zucchero e poco sale; portare a ebollizione e aggiungere il riso; cuocere su fuoco vivace mescolando spesso affinché la minestra risulti legata e consistente; aggiungere altro liquido bollente (3/4 di latte e 1/4 di acqua) se la minestra dovesse asciugarsi troppo; quando il riso è cotto, togliere dal fuoco, lasciare riposare, servire tiepido.

  2. Dean Patterson ha detto:

    Procedimento: Tagliare il coniglio a pezzi e rosolarlo nell’olio, aggiungere gli spicchi d’aglio vestiti e i rametti di rosmarino legati con filo bianco in modo che non perdano gli aghi. Coprire di vino bianco, acqua e aggiungere i pezzi di pomodoro. Cuocere lentamente per circa 2 ore, fino a quando il liquido si sarà ritirato e il coniglio avrà preso un bel colore.Servire caldo. Era tradizione cuocere il coniglio lentamente con il tegame sulla brace e il coperchio coperto a sua volta di brace.

  3. Dawn S. Mcclain ha detto:

    420 g di coniglio, a pezzetti (3×3 cm.)2 spicchi d’aglio2 rametti di rosmarino, solo gli aghi12 g di olio extravergine di oliva 20 g di aceto di vino rosso450 g di pomodori ciliegino 20 g di olive nere5 bacche di ginepro 1000 g di acquasale q.b.20 foglie di basilico fresco, 1 limone biologico, tagliato in quarti.PER BILANCIARE: 80 g di pane integrale, 350 g di pere, 300 g di kiwi. 1) Lavare il coniglio in un composto di acqua aceto e sale. Asciugare bene su carta da cucina e mettere in una ciotola.2) Mettere nel boccale i’aglio e il rosmarino, tritare: 7 sec./vel. 7. Trasferire il composto in una ciotola con i pezzi di coniglio. Aggiungere l’olio e l’aceto, mescolare delicatamente.3) Rivestire il recipiente del Varoma con carta forno bagnata e ben strizzata.Disporvi il coniglio con tutto il liquido, 8 pomodorini, le olive e le bacche di ginepro.4) Versare nel boccale l’acqua con un cucchiaino di sale e posizionare il Varoma, cuocere: 30-35 min./Varoma/vel. 1. Togliere il Varoma e disporre il coniglio con tutto il liquido su un piatto da portata.5)Servire i pomodorini rimasti, il limone e le foglie di basilico e qualche fetta di pane.BILANCIARE: Con pere e kiwi.

  4. Jasmine Everett ha detto:

    Il coniglio alla cacciatora è una ricetta tipica di molte regioni dell’Italia soprattutto centrale, con varianti fantasiose anche nel Sud. Può essere arricchito a fantasia secondo i gusti e i segreti del cuoco.Preparazione:Scaldate un tegame con due-tre cucchiai d’olio extravergine d’oliva. Soffriggete l’aglio privato dell’anima, la cipolla tagliata finemente, il peperoncino e le erbe aromatiche. Fate rosolare il coniglio per qualche minuto rigirandolo per dorare tutti i lati. Sfumate col vino e con un filo d’aceto a fuoco medio-alto.Abbassate il fuoco, aggiungete il pomodoro e mescolate. Portate avanti la cottura a tegame coperto per circa 45 minuti o comunque fino a che il coniglio non risulti ben cotto.Accorgimenti:Per eliminare l’odore di selvaggina, potete tenere il coniglio a bagno con acqua e aceto per 30 minuti.Se il sugo dovesse risultare troppo liquido, potete aggiungere un pochino di farina.Idee e varianti:Potete arricchire il coniglio alla cacciatora con diversi ingredienti (olive nere, funghi, capperi, polenta…) o aromatizzarlo col brandy sostituendolo al vino bianco.

Altre ricette nella categoria "Selvaggina"