Come si addomesticano i fiori selvatici

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Come costringere i fiorellini selvatici a nascere nel nostro pezzettino di terra

O meglio, come fare per fare crescere anche a casa nostra qualcuno di quei bei fiori selvatici che spesso osserviamo in giro.

Questa sembra una operazione semplice da fare ma come sempre, lo e' solo quando ce la spiegano, e siccome non l'ho vista in giro, la spiego io, tanto e' semplicissimo, basta solo pensarci un attimo.

Vi capita mai di comperare dei semi perche' volete piantare qualche bel fiore in un vaso o di fronte a casa vostra? Spesso questi semi non sono autoctoni, cioe' sono nati chissa' dove, richiedono chissa' quali cure/clima/condizioni climatiche e quindi i semi fanno fatica a nascere e quando nascono magari dopo poco muoiono oppure vengono su piantine striminzite.

Oppure tutto fila liscio come l'olio, i fiori vengono fuori ma poi finiscono il loro ciclo, muoiono e chi s'e visto s'e' visto, forse i semi finiscono in terra ma moriranno quest'inverno o appena nati la primavera prossima.. a meno che non li avete piantati in vaso, e quindi questo vaso ve lo siete portato in casa quando il clima ha cominciato a diventare non troppo favorevole ai vostri fiorellini, carini ma provenienti forse dai tropici o da comunque aree dove il clima e' differente da quello di casa vostra. Insomma e' difficile.

Se non vi siete mai trovati in almeno una di queste situazioni, beati voi, vuol dire che non avete alcun problema, quindi probabilmente vi ho fatto solo perdere tempo.. dal canto mio, questi ed altri problemi affligono me e quello che pianto.

Anzi spesso questi semi sono anche molto cari e non avendo io spazio/serra/tanta terra ogni tanto mi ritrovo con nulla in mano.

Ma andando in giro con la bici per la campagna, noto che esistono molti fiori selvatici che spesso sono tanto belli quanto quelli che si comperano in giro, e se questi crescono in queste condizioni spesso difficili, sul bordo della strada o in aree dove l'erba viene periodicamente tagliata, ecco che sicuramente se riuscissi ad avere qualcuno di questi semini, avrei tanti bei fiorellini senza fare tante storie, dopotutto sono fiori della zona, autoctoni al 100% abituati al terreno della zona, al clima della zona, e soprattutto quando fanno il fiore poi faranno anche i semi i quali la prossima stagione si tramuteranno in fiori ancora una volta, in modo assolutamente autonomo, senza aver bisogno di alcuna cura.

In altre parole, questi fiori ora crescono senza cure particolari, quindi piantando questi fiori mi evitere tanti problemi e fatiche, sarebbe una cosa armoniosa con l'ambiente.. basterebbe forzare un pochino la natura facendo si che i SEMI di questi fiorellini caschino dove c'e' il mio angolo di terra..

Quelli piu' belli sono abbastanza rari, ma ci sono, eccome se ci sono, basta tenere gli occhi aperti!

La macchina e' gia' da un po' che non ce l'ho ma va bene lo stesso

Insomma avete capito come si fa a costringere sti benedetti fiori a nascere a casa nostra? No? Ok allora, mettetevi una palettina nel cofano della macchina, con una cassetta di plastica di quelle degli ortaggi, basse, e "tappezzate" il fondo e i lati di questa cassetta con del nylon, io uso i sacchetti del terriccio che compero al supermercato.
In pratica la cassetta e' diventata una specie di vaso, quindi metteteci anche un po' di terriccio dentro, sopra al nylon.

Ecco che quando vedete il mazzolin di fiori che vi piace tanto, vi fermate e con la paletta ci scavate tutto attorno e sotto alla pianta che ha prodotto il fiorellino, cercando di disturbare le radici il meno possibile, se sono come nel caso mio fiori cresciuti sotto un guard rail, in quel posto ci mettono ghiaino abbastanza grosso quindi le radici non andavano tanto fonde e quindi toglierli e' stato molto facile, il problema per me quando ho raccolto i fiori di questo articolo e' stato che erano aggrovigliati in mezzo alle erbacce e poi ero quasi in mezzo ad una strada con macchine che se ne fregavano altamente del limite di 50 kmh quindi ho dovuto fare in fretta e le piante ne hanno sofferto un bel po', comunque ne ho tirato su un bel po' e qualcuna si e' ripresa bene.

Ad ogni modo, avendo cura di disturbarne le radici il meno possibile, quando avete preso la pianta la mettete sul giaciglio nella cassetta, poi quando a casa ci mettete del terriccio fresco sopra alle radici, inumidite il tutto e lasciate la cassetta fuori dai raggi diretti del sole per qualche giorno per dar modo alla pianta di riprendersi un tantino dallo shock del trapianto.

Ora se tutto va bene avete la pianta sulla cassetta, questa pianta dopo i fiori fara' i semi, a questo punto potete raccoglierli e piantarli altrove, oppure lasciare che madre natura faccia il suo lavoro, lasciate la cassetta in un angolo del giardino, i semi alla fine cadranno nel terriccio della cassetta, si potra' usare questa terra per mettere in vaso, naturalmente usando solo uno o due cm di questa terra contenente i semi, su un vaso che e' gia' pieno di terra di suo, quindi evitando che i semi finiscano troppo fondi dove farebbero piu' fatica a riaffiorare.
Ecco che in qualche tempo vi sarete "appropriati" di fiori selvatici, che ora crescono a casa vostra.


Per piacere facci un favore: clicca il mi piace! Grazie a chi lo fa! CiaooHei tu, ciao! Ci fai un favore grandissimo? Se ti e' piaciuta la ricetta, potresti schiacciare il 'mi piace/Like' ? Ci aiuteresti un bel po'! Grazie, ciao ciaooo :)

I commenti sono chiusi