STRUDEL

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

La pasta: farina g. 250, burro una noce, un uovo, un pizzico di sale, latte tiepido g 50.
Il ripieno: mele sbucciate e sminuzzate g 500, burro fuso g 100 (meno la noce di cui sopra), un limone grattugiato, cannella, pinoli, uvetta passa ammollata in acqua e strizzata, zucchero. Da questa dose si ricavano quattro strudel medi oppure due grandi.

Preparare la pasta unendo alla fontana di farina tutti gli in gradienti insieme, formare una palla e lasciarla riposare.

L’impasto deve risultare morbido ma non attaccarsi alle mani.

Dividere la pasta nel numero di pezzi previsti e infarinando bene il piano di lavoro ( un bel canovaccio pulito ) stenderli successivamente in sfoglie molto sottili e piuttosto trasparenti col matterello.

La pasta deve essere cosparsa di farina quel tanto necessario per non farla attaccare al piano e consentire alla stesa di “crescere” senza lacerazioni.

Ogni sfoglia va poi farcita, lasciandone i margini liberi, con uno strato uniforme ed equilibrato di mele preparate come sopra, una spolverata di scorza di limone grattugiato, unetta, pinoli, cannella, zucchero e infine due giri di burro fuso.

Rialzando due angoli del canovaccio far arrotolare su se stessa la sfoglia così preparata e saldarne le estremità ripiegandole all’insù.

Si ottiene così Il rotolo piatto e un po’ largo caratteristico dello strudel: Disporre nella teglia precedentemente unta e infarinata gli strudel ottenuti e infornarli a 150°.

Per una bella presentazione di questo dolce consiglio di farli un po’ intiepidire, disporli in un piatto di portata e spolverizzarli con dello zucchero a velo. Servirli a fette.

Questo testo e’ stato originalmente pubblicato dal sito: www.tarquinianews.net/ARcucina/varie/RicettedeiLettori.htm dove potrete trovare tante altre gustosissime ricette. Grazie ad Antonia Bonomi per averci permesso di condividere questa gustosa ricetta con i nostri lettori.


Per piacere facci un favore: clicca il mi piace! Grazie a chi lo fa! CiaooHei tu, ciao! Ci fai un favore grandissimo? Se ti e' piaciuta la ricetta, potresti schiacciare il 'mi piace/Like' ? Ci aiuteresti un bel po'! Grazie, ciao ciaooo :)

I commenti sono chiusi

Altre ricette nella categoria "Strudel"