Bubble And Squeak

Digg This
Reddit This
Stumble Now!
Buzz This
Vote on DZone
Share on Facebook
Bookmark this on Delicious
Kick It on DotNetKicks.com
Shout it
Share on LinkedIn
Bookmark this on Technorati
Post on Twitter
Google Buzz (aka. Google Reader)

Il Bubble and squeak e’ un piatto Britannico di antica data, conosciuto quindi anche in USA, Australia e un po’ ovunque nel mondo dove ci siano Anlosassoni.

Piu’ che una ricetta, e’ un pratico modo di riusare le verdure avanzate del giorno prima senza per questo scendere a compromessi, anzi il risultato e’ una pietanza ancora piu’ buona del piatto originale, sono solo patate e vegetali ma in qualche modo vengono glorificati ad un altro livello, una via di mezzo tra una cotoletta alla milanese e un hamburger vegetariano.

Quello che segue e’ una spiegazione breve su come lo si cucina nel mondo anglosassone e poi le mie variazioni personali, scoperte negli anni.

La maniera tradizionale e’ di schiacciare grossonalamente gli avanzi di patate del giorno prima, per poi unirle al resto delle verdure avanzate (cavolo, piselli, carote bollite, qualsiasi cosa abbiate va bene) che sono state tagliuzzate a pezzetti piccoli, poi scaldare un bicchiere d’olio in un tegame e quando l’olio e’ caldo, ci si aggiunge il tutto e si mescola a dovere fino a che non e’ rosolato bene e l’olio si e’ assorbito, un bicchiere di olio di sicuro non aiuta le vostre coronarie, ma questo e’ il modo tradizionale di cucinare questa pietanza (cercate “bubble and squeak” su youtube per accertarvi voi stessi di quanto olio ci si mette, e se ne volete ancora, cercate anche “fried bread”).

Ma torniamo al bubble and squeak che faccio io.

Si prendono le solite patate avanzate dal giorno prima, queste sono gia’ cotte, bollite/arrosto o come volete voi, basta che si lascino tramutare in poltiglia quando le si mischia con le verdure tagliuzzate, io ancora non metto questo preparato a cucinare ma ci aggiungo del pane grattugiato, dell’olio d’oliva, e se ho un po’di insaporitore per patate arrosto ce lo aggiungo, ci si puo’ anche mettere il preparato per gli spaghetti aglio e olio che si compera al supermercato.

Volendo, ci si aggiunge un po’ di uovo per legare il tutto.

A questo punto io creo delle polpettine che comprimo bene e poi appiattisco, poi passo nell’uovo e infine nella farina di mais gialla, quella per fare la polenta.

In commercio esistono anche le macchinette per fare gli hamburgers ma quelle buone costano un bel po’ di soldi e con un po’ di pratica si puo’ farne benissimo a meno.

L’importante e’ il compattare bene, ricoprendo la “polpetta schiacciata” di farina gialla.

Queste polpette si adagiano poi su un vassoio piatto che e’ stato precedente impolverato di farina bianca, stando attenti che non si tocchino tra di loro altrimenti si attaccano, e poi si mettono nel congelatore.

Una volta congelate esse non si attaccheranno piu’ tra di loro, a questo punto le si trasferisce su una busta di plastica e le si lascia nel freezer fino al giorno quando le si consumera’.

Per cucinarle, si tiene conto che sono gia’ cotte, a noi basta solamente rosolare bene da entrambi i lati al fine di creare una bella crosticina, per far questo bastera’ mettere un tantino di olio o burro in un tegame a fuoco lento, si aggiungono le “polpette/hamburgers” (anche da congelate) si mette un coperchio sopra e le si lascia li un po’, girandole un paio di volte.

Noi d’inverno usiamo la stufa a legna e quindi basta metterle sulla stufa la mattina e per mezzogiorno sono pronte da mangiare, basta ricordarsi di girarle un paio di volte.

Mentre le si cucina le si puo’ trattare esattamente come le cotolette alla milanese, ci si puo’ aggiungere anche del rosmarino, della salvia, volendo, nello stesso tegame ci si puo’ cucinare anche dei salamini, (cosi’ non c’e’ bisogno di aggiungere olio) e magari anche un paio di uova, o del beacon.


Per piacere facci un favore: clicca il mi piace! Grazie a chi lo fa! CiaooHei tu, ciao! Ci fai un favore grandissimo? Se ti e' piaciuta la ricetta, potresti schiacciare il 'mi piace/Like' ? Ci aiuteresti un bel po'! Grazie, ciao ciaooo :)

2 Risposte to “Bubble And Squeak”

  1. gold price ha detto:

    La maniera tradizionale e’ di schiacciare grossonalamente gli avanzi di patate del giorno prima, per poi unirle al resto delle verdure avanzate (cavolo, piselli, carote bollite, qualsiasi cosa abbiate va bene) che sono state tagliuzzate a pezzetti piccoli, poi scaldare un bicchiere d’olio in un tegame e quando l’olio e’ caldo, ci si aggiunge il tutto e si mescola a dovere fino a che non e’ rosolato bene e l’olio si e’ assorbito, un bicchiere di olio di sicuro non aiuta le vostre coronarie, ma questo e’ il modo tradizionale di cucinare questa pietanza (cercate “bubble and squeak” su youtube per accertarvi voi stessi di quanto olio ci si mette, e se ne volete ancora, cercate anche “fried bread”).

  2. Bryon C. Norris ha detto:

    peperoni alla griglia:lavare i peperoni, tagliarli a metà e togliere semi etcmetterli sulla carta da forno e infornare.quando vedete che si formano delle bolle nella pelle togliere e infilare in una busta di carta per due minuti.La pelle si staccherà molto facilmente.poi condire con olio sale e agliouna squisitezza!